L’amore al tempo dei graffiti disegna cuori sui muri e li fa battere forte!

Quante volte passando davanti a un graffito scritto su un muro per la strada ci siamo chiesti chi possa averlo tracciato, quando, come, perché? Il Muro è un romanzo di formazione, ambientato nel mondo della scuola e della street art, che prova a rispondere ad alcune di queste domande, offrendosi come strumento di indagine sociale per affrontare la realtà giovanile di provincia in maniera complice, senza giudicare o emettere sbrigative sentenze.

Tutto cominciò con una guerra dei graffiti…

Storia d’amore a tinte dark che contiene elementi del giallo sociale e presenta molti colpi di scena e momenti di tensione narrativa, Il Muro è anche una docu-fiction, che racconta della cosiddetta guerra dei graffiti che si scatenò a Imperia, nel West Liguria, nei primi mesi del 2003. Bande di ragazzini imperversarono a lungo tappezzando il centro storico di scritte, disegni e simboli dal significato oscuro come JoriDarkissSingle.

Negli anni successivi, questi giovani creativi additati come teppisti che imbrattano i muri della città emersero dalla clandestinità e diventarono personaggi di primo piano del panorama artistico contemporaneo, invitati a mostre in tutta Italia e all’estero.

Chi cerca un graffito trova l’amore (ma non solo)

Protagonisti del romanzo sono Gianni e Elena, due scapestrati liceali che, mentre attendono l’autobus per andare a scuola, trovano un graffito che è la prima parte di un racconto scritto a puntate sui muri della città. Per vedere come va a finire salteranno la scuola, spostandosi freneticamente da una via all’altra. Ma, se per Elena si tratta solo di un modo di evitare l’interrogazione di filosofia, per Gianni diventa fondamentale trovare l’autore di una storia così pazzesca, che narra gli ultimi, deliranti attimi di vita di un ragazzo in overdose nel privé di una discoteca.

Perso in una realtà in cui niente è come sembra, Gianni finirà coinvolto in una vicenda tragica e dolorosa, in cui solo il cuore potrà indicare la strada da seguire. L’incontro con Silvia, giovane studentessa di filosofia, lo porterà a vivere un’esperienza profonda e straniante, che gli offrirà un’occasione di crescita e gli regalerà il primo, vero grande amore.

Un hurrà per chi ha parlato bene del mio libro

Pubblicato da Alacran Edizioni nella collana 4You, Il Muro è stato segnalato e favorevolmente recensito da TG3, Telenord, Radio 1, Radio Monte Carlo, Radio 24, Secolo XIX, Repubblica, Stampa, Il Giornale, Ragazza Moderna, Girlfriend, Radio Popolare, Momenti di Gusto, Blue Liguria, Di Tutto, Radio Onda Ligure, Radio 19, Mentelocale, Kult Underground, Tutti i colori del giallo. In Liguria è stato adottato da varie scuole come lettura didattica e presso alcuni istituti sono in corso allestimenti teatrali dedicati al romanzo.

Dove si compra? (che Dio vi benedica)

Il Muro è distribuito da Messaggerie in tutte le librerie d’Italia, ma può essere ordinato anche da grossisti come Fastbook o Book Service. Nelle grandi catene come Fnac, Mondadori, Feltrinelli non dovreste avere problemi a trovarlo, ma naturalmente molte copie circolano pure nel circuito letterario indipendente, che è poi quello che storicamente tiene in piedi il business della lettura in Italia :-) Su Internet Il Muro è disponibile sui siti canonici: IbsBolAmazonLa Feltrinelli. Costa 15 euro, che non sono pochi, ma neanche tanti, se ci pensate bene :-)

Chi sono io? da dove vengo? cosa faccio?

Quello che posso dirvi di me, Marco Vallarino, l’autore del libro e di questo blog, è che ho 36 anni (ma ne dimostro 35 e mezzo…), vivo a Imperia e scrivo per vari giornali, tra cui il quotidiano Il Secolo XIX, una attività che negli anni mi ha dato molti spunti per le mie storie. Ho pubblicato racconti su rivista e in volume per Mondadori, De Agostini, Multiplayer, L’Unità, Stampa Alternativa, Fanucci, Coniglio, Perrone, Frilli, Datanews, Statale 11, Laurum e altri editori più piccoli. Sono stato ospite di trasmissioni radiofoniche e televisive, tra cui il TG5 e Caterpillar, e di varie manifestazioni culturali.

A Imperia e dintorni ho organizzato eventi letterari come il festival del giallo ligure Mare Noir, la rassegna Leggere d’Estate, il Tranquillo Weekend di Terrore della Libreria Ragazzi e gli incontri del gruppo Slimp, Software Libero Imperia & Provincia. Da un mio racconto è stato tratto il film di Emilio Audissino La dolce Eleonora e l’amaro calice, mentre per il teatro ho scritto alcuni reading e la pièce “Prigioniera” portati in scena da Eugenio Ripepi e Giorgia Brusco. Su Internet si possono trovare i miei giochi testuali Darkiss! Il bacio del vampiro e Enigma, avventure sullo stile di Zork e Avventura nel castello, in cui grafica e sonoro sono sostituiti da testo scritto.

Nell’estate del 2013 ho rilasciato Nel mondo di Ayon, la prima opera interattiva espressamente dedicata al tema della spray art.

Per mettervi in contatto con me scrivetemi a posta @ marcovallarino.it oppure aggiungetemi su Facebook. Ci vediamo in libreria? :-)