Sergio Buonadonna recensisce Il Muro sul Messaggero Veneto

Pubblicato: 27 dicembre 2011 in Libro

Ecco un bel regalo di Natale giunto con un paio di giorni di ritardo! Sul Messaggero Veneto del 27 dicembre, il grande giornalista e critico letterario Sergio Buonadonna recensisce Il Muro in maniera lusinghiera, tracciando una bella scheda della storia e degli spunti di discussione offerti dal libro sui temi della creatività giovanile e della dipendenza dalla droga.

Questo il testo dell’articolo: Graffiti sui muri, e scatta la caccia all’eroinomane. Marco Vallarino è un giovane scrittore noir con un vasto bagaglio di racconti a tinte dark che lo hanno reso un promettente talento della narrativa italiana di genere. Ora ha fatto il salto con un titolo tanto onomatopeico quanto ambizioso, “Il muro”. Lo aveva già fatto Jean-Paul Sartre. Forse non sarà il caso di Vallarino, ma si tratta di un romanzo di formazione inquietante nella scrittura e nel soggetto: i muri della sua città, Imperia, invasi dai graffiti di un giovane che sta per morire di eroina. L’uno rimanda all’altro in una caccia di strada in strada. La trama richiama fatti reali avvenuti nel 2003, quando la guerra dei graffiti mise a nudo il provincialismo imperiese. E il cacciatore è un ragazzo che bigia il liceo per inseguire e scoprire la sua “preda”, si tuffa nei guai, ma scopre anche l’amore.

 

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...